NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato sulle novità

+39 091584708

+39 3451548109

  • White Facebook Icon
  • White Pinterest Icon
  • White Instagram Icon

© 2010/2019 Atelier Bolivar. All Rights Reserved.

Informazioni venditore:

Atelier Bolivar

Show Room:

via G.Da Procida 10

Palermo

Sede Legale:

via Delle Pergole 84

Palermo 

 

P.IVA IT 05452400822

 

 

L’arte è cambiamento, mutamento continuo, eterno e circolare,

   mezzo indispensabile al sostentamento dell’anima e della sua edonistica bellezza.

Il cambiamento è preceduto dal cambiamento, da quella silenziosa rivolta di animi, umane passioni e istinti, annunciante l’era del mutamento, alterazione capace d’impossessarsi dell’arte con tele sconcertanti e letture stimolanti.

Il Novecento divenne la patria temporale dell’avanguardismo europeo, congiungendo lo spirito di rivolta alla ricerca ultramateriale, slegata dalla necessità delle realtà per tramutarsi in arte.


La realtà novecentesca, nella brutalità di una sorte oscura e mortale, movimentò ogni percezione sensibile, rispecchiando, di fatti, le convulsioni di una società in balia di una viscerale crisi culturale, letterale, sociale, politica e filosofica.

L’astrattismo esordì ufficialmente nella sfera intellettuale europea nel 1910, profetizzandosi in un primo marginale ingresso del mondo intellettuale con le opere del tedesco Hoelzel e i disegni astratti di Francis Picabia (1879 – 1953).
Ad ogni modo è solo tra il 1910 e il 1914 che l’astrattismo acquista una fisionomia specifica, entrando, in tal modo, nella storia dell’arte come movimento.